palmarola smantellamento depuratore 2022
26.05.2021 /

Palmarola, verso smantellamento depuratore nel 2022

I lavori rientrano nell’intervento sul collettore idrico della Maglianella

La parola “fine” sulla complicata vicenda del depuratore di Palmarola dovrebbe arrivare il prossimo anno. Ad annunciarlo, a febbraio scorso, la Commissione Lavori Pubblici di Roma Capitale. Ad augurarselo, tutti i cittadini di quel quadrante, da anni in attesa di una risoluzione del problema.

L’impianto era da tempo al centro di polemiche politiche e proteste dei cittadini per via del suo discusso impatto ambientale e per il fatto di essere ormai arrivato a saturazione; questo secondo aspetto, nell’ultimo periodo, aveva impedito a diversi cittadini di quel quadrante di avere le autorizzazioni necessarie per rendere a norma i propri allacci idrici e sanitari, proprio a causa del fatto che il depuratore non fosse più in grado di accogliere nuove utenze.

Il motivo del “pensionamento” dell’impianto è la riqualificazione di tutto il bacino idrografico del quadrante Ovest di Roma, con il risanamento igienico e sanitario di questa parte della Capitale, grazie al completamento dell’impianto di drenaggio delle acque reflue.

La parola, speriamo definitiva, su questa problematica è arrivata, come dicevamo in apertura, nel mese di febbraio, quando, in Commissione Lavori Pubblici di Roma Capitale, la Presidente Alessandra Agnello, illustrando i lavori che Acea sta realizzando nel quadrante, ne ha fissato il termine nei primi mesi del 2022.

Stiamo parlando, in sintesi, dell’intervento sull’adduttrice fognaria della Maglianella, un’opera lunga quasi 20 chilometri, essenziale per raccogliere e convogliare le acque reflue di questa zona di Roma e dei suoi quasi 200.000 abitanti verso il depuratore di Roma Sud, rendendo di fatto inutile quello di Palmarola.

Un’opera importantissima, che ACEA sta realizzando grazie ad un ingente stanziamento di fondi, 82 milioni di euro, e che porterà alla riqualificazione dell’area del depuratore, con la conseguente possibilità di rendere finalmente regolari i servizi idrici e fognari dei cittadini che, come dicevamo prima, soprattutto in alcune aree come Ottavia e Palmarola, non potendo ricevere l’autorizzazione all’allaccio ai servizi igienici e idrici, hanno vissuto in questi anni una situazione piuttosto complicata.

Per chi fosse interessato ad acquistare casa in zona Palmarola, Residenze propone in vendita eleganti villini indipendenti bi-trilivello dotati di posto auto e/o box.

Residenze Immobiliare » Blog » Vivere Roma » Palmarola, verso smantellamento depuratore nel 2022

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa