labaro pnrr parco colli oro
12.06.2022 /

Labaro, col PNRR torna a nuova vita il Parco Colli d’Oro

Un progetto da quasi 15 milioni di euro per riqualificare l’area verde in degrado da anni

Un nuovo impianto sportivo che sostituisca l’attuale eco-mostro abbandonato e pericolante, migliaia di metri quadri di spazi verdi e aree sportive attrezzate all’aperto. Sono questi gli obiettivi contenuti nel nuovo progetto per la riqualificazione del Parco di Colli d’Oro, nel quartiere Labaro di Roma. Un parco che da anni versa in una situazione di degrado e che nel prossimo futuro, grazie ai fondi del PNRR, potrebbe tornare finalmente ad essere fruibile per i cittadini della zona.
A inizio maggio, in una conferenza stampa, il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l’Assessore allo Sport Alessandro Onorato hanno annunciato di aver presentato il piano di recupero delle strutture sportive comunali, con l’obiettivo di ridare agibilità sportiva a tutti gli impianti chiusi della Capitale. Per farlo, il Comune ha partecipato al bando, legato ai fondi del PNRR, “Sport e Inclusione Sociale”, indicando nel piano presentato per il bando i progetti da finanziare.
Tra questi spicca, per la parte del bando che finanzia progetti di nuova costruzione, il recupero proprio del Parco di Colli d’Oro. Nel progetto, per il quale è previsto lo stanziamento di 14 milioni e 620 mila euro, si parla della realizzazione di:

  • un palazzo dello sport coperto con 1500 posti a sedere, polifunzionale in quanto adatto alla pratica di pallavolo, pallacanestro e calcio a 5;
  • 2800 metri quadrati di spazi sportivi scoperti, aperti al pubblico e ovviamente gratuiti;
  • 60000 metri quadrati di parco pubblico riqualificato.

Si tratta di un’occasione imperdibile, come dichiarato dal Sindaco, per sanare una ferita che da anni i cittadini e le associazioni del territorio denunciano. Ricordiamo infatti che già nel 2006 la S. S. Lazio Pallavolo aveva vinto un bando per costruire nel parco la “Casa della Lazio”, ovvero l’impianto sportivo della sezione volley della Polisportiva Lazio.
I lavori iniziarono nell’estate del 2012, ma una serie di fermi burocratici lasciarono il cantiere fermo ed esposto a numerosi atti vandalici. Nel 2015 il Comune di Roma revocò definitivamente la concessione alla S. S. Lazio, risolse il contratto e il progetto cadde nel dimenticatoio, tranne che per i cittadini della zona, che continuavano ad avere questa costruzione appena iniziata, pericolosa, mal frequentata e inabigile, nel cuore del parco.
Chi scrive ebbe modo di constatare di persona, proprio nel 2015, lo scempio presente nel Parco Colli d’Oro: l’area recintata ma di fatto violata da vandali ma anche dai giovani della zona, il verde incolto, il parco non pulito e pieno di rifiuti. Nel corso degli anni la struttura, un vero e proprio eco-mostro, divenne pericolante tanto che nel 2019 il parco fu chiuso per motivi di sicurezza.
Non è nostro compito in questo contesto evidenziare tutte le promesse e i proclami fatti da amministratori municipali e comunali di varie appartenenze politiche che in questi anni hanno parlato del futuro del parco. È però importante sottolineare come, grazie al PNRR, forse questa storia che dura da quasi 20 anni potrebbe giungere al lieto fine, restituendo un parco pubblico spazioso, con attrezzature sportive aperte e con una struttura sportiva chiusa di grande importanza, a tutti i cittadini della zona, rendendo la già ottimale soglia di vivibilità di questo quadrante della città ancora più alta.

Per chi fosse interessato ad acquistare casa nel quartiere di Labaro, Residenze propone in vendita nuovi appartamenti tipologia bilocali e trilocali con ampi terrazzi e attici panoramici, con fine dei lavori previsto per la primavera 2023.

Residenze Immobiliare » Blog » Vivere Roma » Labaro, col PNRR torna a nuova vita il Parco Colli d’Oro

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa