riqualificazione tor vergata
25.06.2021 /

Tor Vergata: Città dello Sport verso la riqualificazione

L’Agenzia del Demanio riceve il diritto di proprietà di quest’area abbandonata con l’intento di realizzarci un nuovo progetto

È giunta alla fine del mese di marzo 2021 la firma ufficiale dell’atto che segna il passaggio in mano allo Stato della grande area di Tor Vergata, appartenuta per anni all’Università omonima, e da anni in condizioni di abbandono, a causa della mancata realizzazione del progetto che prese il nome di “Città dello Sport”. La firma è stata posta dal Rettore dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, prof. Orazio Schillaci, e dal Direttore dell’Agenzia del Demanio, Antonio Agostini.

Facciamo un passo indietro di qualche mese, visto che l’idea di questo passaggio di proprietà si deve al Ministero dell’Economia e delle Finanze, che lo aveva inserito nella Legge di Bilancio 2021, art. 1, commi 557-560, varata alla fine del 2020. Nel testo si legge che (comma 557) il Miur riceve 25 milioni di euro da trasferire all’Università di Tor Vergata, la quale dovrà investirli per “la definizione dei contenziosi in essere con i soggetti affidatari del progetto e dei lavori connessi alla mancata realizzazione del complesso sportivo polifunzionale denominato Città dello Sport”. Questa somma, si specifica nel comma 558, verrà ricevuta nel momento in cui avverrà il trasferimento dell’area in questione dall’Università all’Agenzia del Demanio, che ottiene il diritto di proprietà dell’area, delle opere già realizzate e dei progetti già sviluppati, in modo da poterle completare o poter rivedere i progetti stessi. Questo passaggio di proprietà, sempre secondo il comma 558, avrebbe dovuto essere stipulato e trascritto entro il 31 marzo 2021.

Infine, il comma 559 stabilisce che l’Agenzia del Demanio riceve dal Governo 3 milioni di euro all’anno per il triennio 2021-23, “ai fini della manutenzione, ordinaria e straordinaria, delle opere realizzate e della messa in sicurezza dell’area trasferita, in vista del recupero funzionale delle opere realizzate”. Dopo questa firma, avvenuta in tempi molto brevi grazie a quanto scritto nella Legge di Bilancio, potrebbe quindi prendere corpo nei prossimi mesi, e dunque anche in questo caso in tempi piuttosto rapidi, l’idea del Direttore dell’Agenzia del Demanio, Antonio Agostini, di realizzare “Hope Campus”, un progetto su ampia scala che vuole riqualificare l’area in questione grazie a questa “straordinaria opportunità, un primo concreto passo verso l’approfondimento dell’idea progettuale del distretto tecnologico, della Città della Conoscenza e di un incubatore di impresa, con una forte ricaduta sul tessuto socio-economico e urbano dell’area interessata”, secondo le dichiarazioni ufficiali rilasciate il 26 marzo scorso, giorno della firma, dallo stesso Direttore Agostini.

L’intervento da effettuare, sia per valorizzare le opere già esistenti, sia per rimodellare il progetto e renderlo funzionale all’idea dell’Hope Campus, è piuttosto complesso, e ha bisogno di una certa rapidità ed efficacia da parte delle istituzioni. Per questo, l’idea è quella di mettere al vaglio il progetto ed eventuali modifiche in sede di dibattito pubblico, e inoltre di poter valutare attentamente la possibilità di ricorrere a sistemi di attuazione del progetto veloci e facilitati, usando ad esempio modelli amministrativi come le ZES (Zone Economiche Speciali), le ZFU (Zone Franche Urbane) e le zone a “burocrazia zero”. Stiamo parlando al momento di ipotesi, che dovranno prendere corpo nei prossimi mesi, proprio per rendere questa riqualificazione rapida ed efficace come annunciato a fine marzo all’atto della firma.

Per chi fosse interessato all’acquisto di casa in zona Tor Vergata Residenze propone Residenze Passolombardo, un’iniziativa immobiliare situata all’interno del “Piano di Zona Tor Vergata 2”.

 

Credit Photo: ronin_espada / Shutterstock.com

Residenze Immobiliare » Blog » Vivere Roma » Tor Vergata: Città dello Sport verso la riqualificazione

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa