ferrovia roma lido
10.10.2021 /

Roma-Lido, lavori per la risistemazione e il potenziamento della linea

L’intervento durerà ben due anni, obiettivo un treno ogni 6 minuti dal 2024

Da anni, nei sondaggi effettuati tra gli utenti su varie piattaforme, è stabilmente ai primi posti tra le peggiori linee ferroviarie d’Italia. Ma questa pessima fama potrebbe avere i giorni, o meglio i mesi contati. Dal 1° gennaio 2022 infatti la tratta ferroviaria Roma-Lido sarà interessata da una serie di lavori di ammodernamento e miglioramento, con l’obiettivo di farla diventare una vera e propria metropolitana di superficie, con treni che passano ogni 6 minuti (attualmente ci sono momenti in cui si deve attendere anche più di mezz’ora per l’arrivo di un convoglio).

Questi interventi saranno possibili perché, sempre dal 1° gennaio prossimo, la Roma-Lido tornerà ad essere gestita da Cotral, l’azienda regionale dei trasporti, in collaborazione con Astral, l’azienda sempre regionale strade che, per questa tratta, si occuperà di infrastrutture, lasciando a Cotral la gestione dei treni, e chiudendo di fatto il capitolo della gestione comunale attraverso l’Atac. Questo passaggio di consegne porterà con sé, contemporaneamente, l’avvio di un biennio di lavori, finanziati proprio dalla Regione Lazio con l’obiettivo dichiarato di rendere finalmente questa tratta un vero e proprio asse di trasporto rapido ed efficace per collegare tutti i quartieri litoranei e del quadrante sud-ovest di Roma con il centro della città. Una notizia attesa da anni da tutti gli abitanti di Ostia, Acilia, Infernetto, Casal Palocco e degli altri insediamenti interessati dalla tratta.

La novità è emersa dalla conferenza stampa che si è tenuta a metà settembre, durante la quale è stato presentato il piano di investimenti da 400 milioni di euro che la Regione Lazio destinerà per intero alla risistemazione della linea ferroviaria in questione. I lavori sono già partiti, ma il grosso avverrà, come detto, dal 1° gennaio prossimo, quando Rete Ferroviaria Italiana inizierà l’intervento di rinnovamento totale dei binari. Gli altri lavori, necessari per l’ammodernamento ed il potenziamento della linea, riguarderanno il miglioramento dell’accessibilità alle varie stazioni, ai binari e ai treni per le persone disabili, oltre agli interventi su scale mobili e ascensori, nonché opere murarie e rifacimento dei bagni.

Saranno effettuati anche, nei 500 giorni di lavoro previsti, interventi di restyling dei treni, sia per quanto riguarda la meccanica, sia il comfort dei sedili, i sistemi di aria condizionata fredda e calda. Questa serie di interventi porta con sé ovviamente una serie di disagi che i pendolari dovranno sopportare: per almeno un anno, infatti, la linea dovrà chiudere alle ore 21, per permettere i cantieri notturni fino alle ore 6. Al termine di questi lavori, dalla durata prevista di due anni, i treni della linea, che si chiamerà non più Roma-Lido ma “Metromare”, avranno la frequenza di uno ogni 6 minuti. A questo si arriverà gradualmente: il cronoprogramma prevede, da luglio 2022, un treno ogni 15 minuti, dal 1° gennaio 2023 uno ogni 10 e, appunto, dal 2024, quando i lavori saranno terminati, uno ogni 6 minuti, grazie all’arrivo di nuovi treni, dai soli 4 attualmente in servizio sulla linea, ai 15 previsti al termine dei lavori. Per concludere, se il cronoprogramma sarà rispettato e i lavori ultimati, già tra qualche mese si inizieranno a percepire i vantaggi derivanti da questo grande intervento, con un conseguente aumento della qualità della vita per tutti i cittadini che utilizzano quotidianamente questa linea per motivi lavorativi.

Per chi fosse interessato ad acquistare casa in zona Infernetto, Residenze Immobiliare propone in vendita appartamenti a prezzi calmierati

Riconoscimento editoriale: Lucamato / Shutterstock.com

Residenze Immobiliare » Blog » Vivere Roma » Roma-Lido, lavori per la risistemazione e il potenziamento della linea

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa