ciampino telecamere tutela ambiente
09.05.2022 /

Ciampino, installazione di telecamere per la tutela dell’ambiente

Si tratta di apparecchiature di ultima generazione che individuano i cittadini che abbandonano illecitamente i rifiuti

La città di Ciampino prosegue la sua lotta nei confronti di coloro che abbandonano rifiuti illegalmente; una lotta che nel comune a Sud-Est della Capitale si sta vincendo, grazie all’utilizzo di telecamere di ultima generazione. L’installazione di queste apparecchiature è stata completata nel mese di febbraio; queste telecamere, grazie a uno speciale algoritmo, riescono a individuare situazioni di rischio per l’ambiente, con conseguente maggior tutela del decoro urbano.

L’attività, coordinata dall’Unità Operativa della Polizia Ambientale e Amministrativa, era già partita nei mesi precedenti col posizionamento delle telecamere in alcuni punti critici del territorio, come ad esempio via della Torre di Messer Paoli, dove il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti è stato definitivamente risolto (almeno per quanto riguarda il tratto di questa strada che rientra nel territorio del Comune di Ciampino).
 
Visto il successo di questa prima fase dell’operazione, si è proseguito a febbraio con l’installazione delle telecamere anche in diversi altri punti della città particolarmente colpiti da questo inaccettabile comportamento di una parte della cittadinanza. Sono state quindi posizionate le telecamere, ad esempio, anche in via Enzo Ferrari, via Lucrezia Romana e via Einaudi.
 
Le telecamere sono dotate di un software che, grazie a un algoritmo, individua situazioni critiche, come ad esempio l’abbandono di sacchi di immondizia in luoghi non idonei, o anche la sosta di un veicolo in prossimità di luoghi dove solitamente avviene lo scarico illecito di rifiuti; immediatamente, un alert system, un sistema di allarme, segnala i fotogrammi e le riprese in cui si sono verificati questi fenomeni a rischio, permettendo così agli agenti della Polizia Locale di Ciampino di concentrarsi solo su quei fotogrammi e quelle riprese segnalate dal sistema, potendo quindi individuare eventuali illeciti in maniera molto più veloce ed efficiente, non essendo infatti costretti a visionare ore e ore di “girato”.

Le sanzioni arrivano fino a 500 euro, oltre ovviamente al pagamento dell’ammontare totale delle spese di ripristino dello stato originario dei luoghi in cui è avvenuto lo scarico illegale, lavori che vengono effettuati, solitamente, dalla società concessionaria del servizio per il Comune di Ciampino, ovvero la “Ambiente S.p.A.”, oppure si può anche riparare il danno procedendo autonomamente alla pulizia e al ripristino del luogo; tutto ciò nel caso in cui chi commette questo illecito sia una persona fisica che non svolge attività imprenditoriale. Nel caso infatti in cui ad abbandonare illegalmente i rifiuti sia il titolare o un dipendente di un’attività imprenditoriale nel settore edile o anche in altri settori, il rischio ulteriore è l’avvio anche di un procedimento penale

In conclusione, possiamo dire che il Comune di Ciampino, grazie a questo innovativo sistema, si sta avviando definitivamente verso la soluzione positiva di questo vergognoso problema, diventando così un territorio ancora più decoroso, pulito e vivibile.

Per chi fosse interessato all’acquisto di abitazioni in zona, Residenze propone in vendita una nuova struttura di sole 18 unità immobiliari residenziali in Edilizia Agevolata Convenzionata.

Residenze Immobiliare » Blog » Vivere Roma » Ciampino, installazione di telecamere per la tutela dell’ambiente

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa