etichette energetiche elettrodomestici
10.02.2021 /

Etichette energetiche elettrodomestici: le novità in arrivo nel 2021

Ecco cosa sono, come si leggono e come cambiano le etichette energetiche degli elettrodomestici

Introdotte in Italia a partire dal 1998, le etichette energetiche degli elettrodomestici sono molto importanti per le informazioni che contengono e che permettono ai consumatori di conoscere il livello dei consumi generati dagli apparecchi in vendita. Queste etichette ci dicono molto sia in termini di costi economici che di impatto ambientale determinato da un determinato dispositivo, per questo influenzano significativamente le scelte di acquisto orientandole in modo più consapevole e responsabile. Per il 2021 sono previsti dei cambiamenti in merito alle etichette energetiche che ne modificano parzialmente le modalità di lettura, pur mantenendone invariata la funzione.

Cosa sono le etichette energetiche elettrodomestici

L’etichetta energetica è una targa che informa sui livelli di consumo energetico degli elettrodomestici in vendita. Può contenere anche altre informazioni sul dispositivo ed è obbligatoria in tutta l’Unione Europea per questi prodotti: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, forni elettrici, lampade elettriche, condizionatori, caldaie e impianti termici. In particolare il venditore – di negozio oppure online – è tenuto a esporre o ad associare al prodotto venduto la rispettiva etichetta. I livelli di consumo, fino al 2021, sono stati indicati attraverso classi comprese in una scala dalla G (consumi più alti) alla A+++ (consumi minori).

Etichetta energetica: novità 2021

Anche considerata la confusione generata dalla presenza di ben quattro classi A, seppure contraddistinte da una diversa quantità di segni +, l’Unione Europea è intervenuta disponendo una riforma del sistema delle etichette energetiche. A partire dal 2021 resterà quindi solo la classe A e verranno eliminate tutte quelle identificate dal + (A+, A++ e A+++). Si partirà sempre dalla classe G, ma con modifiche nella ripartizione dei livelli di efficienza energetica tra una classe e l’altra. Le nuove etichette presentano anche un QRcode attivabile da smartphone per accedere a informazioni aggiuntive sul prodotto. Il passaggio alla nuova etichetta energetica, dopo un periodo di transizione, avverrà in modo definitivo a partire dal primo marzo 2021 per frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavasciuga, lavastoviglie, TV e display e dal primo settembre 2021 per le sorgenti luminose.

Residenze Immobiliare » Blog » Risparmio energetico » Etichette energetiche elettrodomestici: le novità in arrivo nel 2021

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa