garante mutuo

Garante del mutuo: quando serve e che requisiti deve avere

Approfondisci i requisiti e gli obblighi del garante di un mutuo con la nostra guida. Scopri tutto ciò di cui hai bisogno per comprendere questo ruolo.
28.05.2024 /
Condividi
Condividi

Richiedere un mutuo, in molti casi, è l’unica strada possibile per riuscire ad acquistare una casa. Tuttavia, per ottenere un finanziamento di questo tipo servono determinate garanzie che tutelino la banca che lo ha concesso, come abbiamo visto nella guida al mutuo. In questo articolo entreremo più nel dettaglio in merito e parleremo, in particolare, del garante del mutuo, figura fondamentale in tante situazioni per far sì che la richiesta venga accettata. Scopriamo dunque quando serve il garante, che requisiti deve avere e quali sono i suoi obblighi.

Garante del mutuo: chi è esattamente?

Il garante del mutuo è la figura che si impegna nei confronti del creditore a pagare il debito se il mutuatario – ossia chi ha richiesto il mutuo – non rimborsi le rate dovute. Si tratta di una forma di garanzia personale: una persona diversa dal debitore si assume la responsabilità di soddisfare l’obbligazione con il proprio patrimonio qualora quest’ultimo non riuscisse a onorarla. 

Quando e perché serve un garante per il mutuo

La presenza di un garante – che spesso è un familiare del mutuatario – non è sempre necessaria. Ciò può accadere se la banca considera sufficienti le garanzie offerte, come l’iscrizione di un’ipoteca sulla casa e il reddito del debitore. Quando la banca valuta adeguata l’affidabilità finanziaria del richiedente, quindi, il garante può non servire. Se invece non ritiene abbastanza solidi i suoi requisiti (ad esempio se la condizione lavorativa del mutuatario non fornisce garanzie o se la rata del mutuo è alta rispetto al reddito) può aver bisogno di maggiori tutele e chiedere, appunto, la firma di un garante. 

Garante del mutuo: quali requisiti deve avere?

Per poter fare da garante, la persona deve presentare una serie di requisiti. La banca, infatti, ha la necessità di valutare il merito creditizio, quindi la sua capacità di restituire il denaro finanziato qualora dovesse pagare il mutuo al posto del mutuatario. Questa affidabilità può essere dimostrata da elementi come:

  • Stabilità lavorativa e reddito: si terrà conto della situazione lavorativa del garante e dell’entità delle sue entrate, al netto delle spese ordinarie che deve sostenere e di eventuali altri finanziamenti in corso. La capacità reddituale, infatti, deve permettergli di sostenere le rate del mutuo nel caso in cui fosse chiamato a pagare.
  • Patrimonio: si valuterà la presenza di eventuali proprietà, ad esempio di immobili.
  • Età: in genere, al momento della scadenza del mutuo il garante non dovrebbe avere più di 75 anni.

Quali sono gli obblighi del garante?

Il garante offre quindi una garanzia aggiuntiva all’ipoteca sulla casa, attraverso quella che viene chiamata “fideiussione”. Ciò implica che sarà responsabile, insieme al mutuatario, della restituzione del mutuo, ma interverrà solo in caso di mancato pagamento: se il mutuatario risulta inadempiente, sarà dunque tenuto al rimborso delle rate rispondendo con il suo patrimonio. Per questo la figura del garante non va confusa con quella del cointestatario che, a differenza del primo, è a tutti gli effetti un debitore principale. Il cointestatario ha l’obbligo di rispettare le scadenze del piano di ammortamento esattamente come l’intestatario principale, mentre il garante risponde solo nel momento in cui il mutuatario non paga. Successivamente, se il debitore non rimborsasse il dovuto e anche il garante facesse lo stesso, il creditore potrebbe intraprendere azioni esecutive sia nei confronti del debitore sia nei confronti del garante stesso.

Fare da garante per un mutuo, quindi, comporta obblighi e conseguenze precisi, per cui è una scelta da compiere con consapevolezza. Residenze Immobiliare conosce bene le difficoltà che giovani, coppie e famiglie spesso incontrano nell’acquisto della prima casa e sa che è un passo non sempre semplice da realizzare. Per questo mette in campo strategie ad hoc per agevolare la compravendita e permettere a tanti di coronare quello che è il sogno di una vita. Chiunque fosse interessato alle formule di acquisto proposte può scoprire di più sulle soluzioni per mutui e finanziamenti pensate da Residenze Immobiliare. 

 

 

I nostri servizi

Crediamo nella qualità di servizi e soluzioni. In un mercato che sa ascoltare, capire e consigliare, e che non si limita a vendere. Residenze Immobiliare è un progetto che nasce all’insegna del rispetto e della capacità di tradurre in percorsi sostenibili i bisogni di persone, famiglie e imprese di costruzione.
Home » Garante del mutuo: quando serve e che requisiti deve avere

Cerca fra le pagine e nel blog

Scrivici

Campo obbligatorio
E' richiesta una email valida
Campo obbligatorio