affitto casa arredata

Affitto casa arredata: ecco cosa deve esserci

Mobili ed elettrodomestici essenziali: ecco cosa deve esserci in un’abitazione perché questa possa definirsi arredata
20.12.2022 /
Condividi
Condividi

Elementi di mobilio ed elettrodomestici che non possono mancare per poter definire arredata una casa da affittare

Chi cerca un’abitazione da prendere in affitto, si trova a valutare, tra le prime cose, se scegliere una casa arredata o ancora da arredare. L’opzione casa arredata o da arredare non a caso è tra quelle che vengono indicate per prime all’interno degli annunci immobiliari. L’affitto di una casa ammobiliata, spesso ma ovviamente non sempre, può comportare numerosi vantaggi sia per il locatario che per il locatore. Ma cosa deve esserci in un’abitazione perché questa possa definirsi arredata?

Affitto casa arredata

In generale si può dire che una casa può essere definita arredata quando un affittuario possa entrare a vivere nell’immobile senza che gli manchi nulla per quanto riguarda mobili ed elettrodomestici essenziali. Una casa arredata deve quindi avere cucina con tavolo, sedie, frigorifero e piani cottura. Non possono inoltre mancare letti e armadi e un bagno attrezzato. In molti casi il locatore si occupa di disporre anche un divano, televisore, lavatrice e lavastoviglie, mobili del soggiorno, insomma tutto quello che può servire all’interno di una casa.
Affittare una casa arredata piuttosto che ancora da ammobiliare, come detto, può essere vantaggioso sia per il locatore che per l’affittuario. Il primo può infatti chiedere un canone mensile più alto mentre il conduttore non deve sostenere la spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici che molto probabilmente, una volta che lascerà l’appartamento in locazione, per questioni logistiche non potrà neanche portare con sé. Si tratta dunque della soluzione più gettonata nei casi di locazioni di breve periodo o per l’affitto di appartamenti a studenti universitari fuori sede. Spesso si opta per la casa in affitto arredata anche nei casi di locazioni più lunghe, anche nei casi di appartamenti di pregio dove un tipo di mobilio elegante e di alto livello rappresenta un elemento fondamentale dell’immobile.
Per il locatore che affitta una casa arredata è molto importante tutelarsi da eventuali danni che possono essere arrecati a mobili ed elettrodomestici. Per farlo è bene che titolare e affittuario, prima che quest’ultimo prenda possesso dell’immobile, redigano e sottoscrivano un verbale di consegna che includa anche un elenco dettagliato del mobilio e degli elettrodomestici presenti e delle condizioni in cui questi vengono consegnati al locatario. Nel caso di guasti o danni che vadano oltre la normale usura del tempo, il locatore potrà rivalersi sul conduttore trattenendo in tutto o in parte il deposito cauzionale che è bene prevedere attraverso un’apposita clausola del contratto di affitto.

Residenze Immobiliare opera anche nel settore delle locazioni immobiliari da molti anni, ha come principale territorio di riferimento quello di Roma e provincia e offre supporto, assistenza e consulenza a tutti i clienti interessati ad affittare o a prendere in affitto un immobile. 

I nostri servizi

Residenze Immobiliare è il partner perfetto di chi costruisce e anche di chi cerca casa. Molto più di una semplice agenzia, è una realtà matura che ha saputo interpretare correttamente le esigenze di un mercato immobiliare in profondo rinnovamento.
Home » Affitto casa arredata: ecco cosa deve esserci

Cerca fra le pagine e nel blog

Scrivici

Campo obbligatorio
E' richiesta una email valida
Campo obbligatorio