Alternative Text
03.03.2021 /  Editoriale

Maggiore accessibilità ai mutui, una delle sfide principali dell’immobiliare

Da Corrado Mililli, presidente di Residenze, strategie e soluzione per quei clienti che riscontrano difficoltà nell'accesso al credito

L’impegno di Residenze grazie alla consulenza mirata in particolare sul mutuo Credem 95% acquisto + 95% ristrutturazione e sul mutuo 100% con garanzia Consap

Molto spesso in Residenze ci troviamo di fronte clienti che desidererebbero acquistare casa, ma che non riescono ad ottenere un mutuo. Nonostante le facilitazioni introdotte negli ultimi anni, soprattutto per l’acquisto della prima casa, quello dell’accessibilità al credito resta un problema diffuso e che interessa un target estremamente ampio: giovani coppie, famiglie e singoli cittadini che non hanno, almeno sulla carta, i requisiti necessari per vedere accolta la propria domanda di mutuo. Si tratta, nella gran parte dei casi, di persone che non dispongono della liquidità necessaria per coprire quel 20% del prezzo di acquisto normalmente non compreso nel credito erogato dalla banca e che, allo stesso tempo, non sono in grado di presentare adeguate garanzie per poter ottenere un mutuo dal valore più alto che vada a comprendere una più elevata percentuale del valore dell’immobile.

Si tratta molto spesso di persone che sostengono già, magari da anni, dei canoni di affitto molto alti, in diversi casi anche maggiori di quella che sarebbe la rata del mutuo e che quindi di fatto hanno la capacità economica di sostenere quella spesa: una situazione quindi per certi aspetti paradossale e certamente frustrante per chi si trova a viverla e che, bloccando compravendite che potrebbero andare a buon fine, penalizza anche il mercato immobiliare.
 
Residenze lavora da sempre impegnandosi anche e soprattutto su questo fronte. Tra le soluzioni proposte c’è il rent to buy, in merito al quale siamo stati pionieri, in particolare per il territorio di Roma e provincia. Ci sono poi due ulteriori opzioni sulle quali ci troviamo a lavorare sempre più frequentemente: il mutuo prima casa 95% di Avvera – Gruppo Credem e il mutuo 100% con garanzia Consap.
 
Il mutuo 95% di Avvera – Gruppo Credem è un prodotto finanziario efficace e innovativo applicabile all’acquisto di un immobile da ristrutturare e adibire ad abitazione principale. Prevede che la banca, per l’approvazione del credito, si basi su una doppia perizia: quella relativa al valore dell’immobile al momento dell’acquisto e quella relativa al valore presunto dell’immobile in seguito all’intervento di riqualificazione. La perizia viene completata già in prima istanza con il valore post ristrutturazione e questo permette di determinare, già prima degli interventi, il valore finale e quindi l’importo integrativo che la banca può erogare dopo l’acquisto, per finanziare la ristrutturazione. Una importante garanzia dunque che consente di conoscere fin dall’inizio l’importo complessivo che verrà stanziato.
La prima erogazione è pari al 95% del valore dell’immobile, dopo di che si procede con erogazioni successive che seguono gli stati di avanzamento dei lavori, come in un comune mutuo ristrutturazione, e che coprono complessivamente il 95% dei costi di ristrutturazione. In questo modo risulta coperta la quasi totalità dell’investimento da parte dell’acquirente. Un’opportunità particolarmente interessante anche vista la presenza, in particolare sul mercato immobiliare di Roma, di numerosi immobili che necessitano di riqualificazione e che, in seguito ad opportuni interventi, possono raggiungere un valore anche significativamente maggiore rispetto a quello di acquisto.
 
Il mutuo prima casa 100% con Fondo di Garanzia Consap prevede la possibilità per le banche di erogare un mutuo pari al 100% del valore di acquisto dell’abitazione principale: questo può accadere se il 20%, eccedente l’80% normalmente finanziabile con mutuo, viene garantito dallo Stato attraverso il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa, gestito appunto da Consap – Concessionaria servizi assicurativi pubblici. Questo tipo di garanzia è accessibile per determinate categorie di cittadini e nel rispetto di alcune condizioni: in particolare l’immobile deve essere l’abitazione principale dell’intestatario o di entrambi gli intestatari del mutuo. Scegliendo questa opzione l’acquirente vedrà finanziato l’intero valore dell’immobile che intende comprare e gli unici costi che dovrà sostenere con liquidità propria saranno le cosiddette spese accessorie, in particolare le imposte e le spese notarili.
 
Scegliendo Residenze per l’acquisto di casa, sia chi opta per il mutuo 95% Credem, che chi sceglie di chiedere la garanzia Consap per il mutuo 100%, può contare su una consulenza completa e accurata per tutto l’iter di richiesta del credito e di perfezionamento dell’atto di compravendita.
 
Il mercato immobiliare romano, che è il principale mercato di riferimento di Residenze, sta vivendo un periodo di fermento, dopo il forte rallentamento conosciuto nei primi mesi dell’emergenza sanitaria. Siamo comunque ancora in una fase con tassi di interesse estremamente bassi, banche ben disposte all’erogazione del credito e prezzi – a parte poche eccezioni relative a zone particolari – ai livelli più bassi mai registrati dal 2000.
 
Il momento è dunque particolarmente favorevole per chi intende acquistare e noi di Residenze siamo sempre a disposizione anche per colloqui informativi senza impegno.

 
 
Corrado Mililli – Fondatore e presidente di Residenze

Residenze Immobiliare » Blog » Editoriale » Maggiore accessibilità ai mutui, una delle sfide principali dell’immobiliare

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa