come abbinare i colori nell'arredamento
28.03.2021 /

5 consigli per abbinare i colori nell’arredamento di casa

Da dove partire e quali errori evitare per scegliere le tonalità del mobilio in modo coerente e armonico

Uno degli step fondamentali nell’acquistare l’arredamento di casa consiste nell’individuare una palette di colori di riferimento: in questo modo riusciremo a orientarci meglio e anche a conferire agli ambienti una certa armonia. L’individuazione delle tonalità più adatte alla nostra abitazione non è sempre facile anzi può generare molta confusione soprattutto in chi non ha preferenze particolari e idee chiare: ecco alcuni consigli per scegliere e abbinare i colori in casa in modo semplice e senza errori.

1 – Cercare ispirazioni

Soprattutto per chi non ha molte idee e non è appassionato di interior design, “studiare” un po’ e fondamentale. Non vi stiamo suggerendo nulla di troppo complesso: basterà sfogliare qualche rivista di design o anche solo consultare siti web e account social che trattano di casa e arredamento. Fondamentali sono soprattutto le immagini che possono darci molte idee interessanti e suggerirci la giusta ispirazione su come vorremmo la nostra casa, anche dal punto di vista dei colori e degli accostamenti cromatici.

2 – Com’e la tua casa?

Il punto di partenza non può non essere lo status quo della nostra casa in quanto il tipo di colori da preferire dovrebbe dipendere anche dalle caratteristiche dell’immobile. Se ad esempio dobbiamo arredare una casa grande e luminosa possiamo scegliere anche tra le tonalità più scure, se invece gli ambienti non sono molto grandi e magari hanno anche finestre piccole o che riescono a prendere poca luce naturale, allora sarà preferibile puntare su tinte più chiare e luminose: il bianco innanzitutto, ma anche giallo o celeste chiaro, per fare alcuni esempi. Inoltre se la casa è in lavorazione e possiamo scegliere le caratteristiche di pavimenti e pareti interne potremo fare un ragionamento complessivo che comprenda anche i colori di questi importanti elementi, se invece l’immobile e già provvisto di pavimento e magari già tinteggiato, allora dovremo scegliere i colori del mobilio tenendo in forte considerazione quelli già presenti. Se ad esempio abbiamo pavimenti in parquet o in cotto scuro, per evitare di incupire troppo gli ambienti per l’arredamento sarà bene scegliere tonalità chiare e che facciano risaltare la luce.

3 – La regola del 60-30-10

Una delle regole fondamentali nello scegliere i colori di casa e quella del 60-30-10. Prevede di scegliere tre colori fondamentali per ogni stanza dei quali uno dovrà essere quello principale e quindi rappresenterà il 60% delle superfici: di solito questo colore è un neutro, non è troppo scuro e ricomprende almeno il pavimento o le pareti, in alcuni casi entrambi. Un altro 30% va attribuito al cosiddetto colore secondario che deve dare profondità e conferire stile e personalità all’ambiente, risaltando rispetto a quello principale, ma accostandosi bene ad esso. Il restante 10% spetta al colore di contrasto: si può scegliere un colore anche molto acceso e molto distante dagli altri due, da usare in modo equilibrato in tutta la stanza, per elementi non troppo grandi, dettagli e rifiniture. Tutti e tre questi colori o anche solo uno possono essere usati anche per altre stanze per conferire armonia e coerenza all’arredamento di tutta la casa.

4 – Colori caldi, neutri, freddi

Colori caldi e accesi in cucina, colori caldi o neutri in salotto, colori freddi o neutri in bagno, colori tenui e freddi in camera. In questo modo si effettuano, molto di frequente, le scelte sulle tipologie di colori a seconda degli ambienti. Secondo diversi studi infatti i colori influenzerebbero in modo importante l’umore, la concentrazione, lo stato d’animo e quindi i colori caldi inviterebbero ad esempio all’appetito e alla convivialità, quelli freddi al relax e al riposo. Tutto dipende comunque molto dalla sensibilità di ognuno e anche dall’intensità e dalla tonalità del colore: un azzurro chiaro, un verde pastello o un neutro possono ad esempio essere perfetti anche in cucina mentre nulla ci vieta di inserire un rosa o un giallo in camera da letto.

5 – Preferenze personali

Regole e consigli degli esperti possono essere utili, ma fondamentale è soprattutto che la casa rispecchi i gusti e le preferenze di chi la abita, anche per quanto riguarda la scelta dei colori. Se ci si sente bene ad esempio in una casa in cui prevalgono il bianco e i colori neutri è giusto seguire questa strada mentre chi ama ambienti colorati e vivaci è bene che scelga mobili e suppellettili basandosi su questa sua preferenza. Lo stesso vale per l’accostamento dei colori tra di loro: abbinare a tutti i costi secondo le tendenze o secondo le regole del design non è per forza la soluzione migliore se il risultato ottenuto non ci soddisfa appieno.

Per maggiori approfondimenti sul tema colori in casa ecco un po’ di idee dee per chi ama i colori pastello.

Residenze Immobiliare ha in essere una partnership con Arredo Roma, una realtà che mette a disposizione un’offerta di mobilio ampia, di qualità e rigorosamente Made in Italy. Grazie a questa partnership Residenze Immobiliare è in grado di offrire a chi acquista casa la possibilità di scegliere l’opzione La tua casa arredata.

Residenze Immobiliare » Blog » Arredamento » 5 consigli per abbinare i colori nell’arredamento di casa

Cerca nel sito

In più da Residenze

Cerca nel sito

Torna all'inizio

Cerca sulla mappa